riverside1---escursionismo.jpgriverside3-ciaspole.jpgriverside4--scialpinismo.jpgriverside5-bike.jpgriverside6--scialpino.jpgriverside7-alpinismo.jpgriverside8-arrampicata.jpg

ESCURSIONISMO

EscursionismoAbbiamo scelto l’escursionismo come attività principale poiché è uno sport che consente di unire cultura e movimento. In generale, l’escursionismo è inteso come attività non competitiva in cui si ricerca il contatto con la natura e la cultura dei luoghi; esso offre agli appassionati i piaceri del ritrovare il benessere interiore e della immersione nella natura e suscita, dalla conoscenza diretta e concreta sul campo, l'interesse verso un maggiore impegno nelle azioni di tutela del territorio.

 

Alla scoperta delle piante mangerecce, medicinali e cosmetiche della Valle del Sagittario 28 aprile 2019

Domenica slow presso le sorgenti del Cavuto e la Riserva Gole del Sagittario per imparare a riconoscere le piante spontanee e le loro proprietà.

L’erborista Annalisa Cantelmi ci ha accompagnato lungo i sentieri della Riserva naturale Regionale - e Oasi WWF - Gole del Sagittario nel Comune di Anversa degli Abruzzi.

Un percorso molto suggestivo che inizia dalle sorgenti del Cavuto e si inoltra all’interno della valle fluviale del Sagittario, con alte pareti rocciose che offrono riparo a numerose specie animali e vegetali di notevole interesse naturalistico.

La Riserva presenta una flora ricca e diversificata che va dagli ambienti umidi alle rupi assolate, che ha permesso lo sviluppo di molte specie floreali, tra cui il fiordaliso del Sagittario, specie endemica delle Gole e simbolo della Riserva.

Percorrendo il sentiero geologico n. 18 che dalle sorgenti prosegue fin sotto e poi risale la rupe rocciosa sulla quale si erge il caratteristico borgo di Castrovalva, abbiamo imparato a riconoscere le proprietà e gli usi del luppolo, del pungitopo, del fiordaliso del Sagittario e della peverina.

Da Castrovalva, siamo ridiscesi lungo il sentiero geologico n. 19, anch’esso con una ricchezza vegetale unica. Tra le piante che abbiamo imparato a riconoscere: alliaria, melissa, piantaggine, astragalo.

La nostra “escursione formativa” sugli impieghi delle piante in medicina, cosmetica e cucina si è conclusa con una breve visita al giardino botanico della riserva (per conoscere gli usi e le rappresentazioni degli usi popolari di alcune piante officinali) e con un ricco pranzo a base di prodotti tipici e piante spontanee eduli.

Un ringraziamento particolare ad Annalisa, sempre disponibile e molto competente!

 

Galleria Fotografica

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information