riverside1---escursionismo.jpgriverside3-ciaspole.jpgriverside4--scialpinismo.jpgriverside5-bike.jpgriverside6--scialpino.jpgriverside7-alpinismo.jpgriverside8-arrampicata.jpg

ESCURSIONISMO

EscursionismoAbbiamo scelto l’escursionismo come attività principale poiché è uno sport che consente di unire cultura e movimento. In generale, l’escursionismo è inteso come attività non competitiva in cui si ricerca il contatto con la natura e la cultura dei luoghi; esso offre agli appassionati i piaceri del ritrovare il benessere interiore e della immersione nella natura e suscita, dalla conoscenza diretta e concreta sul campo, l'interesse verso un maggiore impegno nelle azioni di tutela del territorio.

 

Sentiero dei minatori: Vi presento la Maiella Nera 23 maggio 2021

Il territorio del Parco Nazionale della Maiella è ricco di geositi, ne sono stati riconosciuti ben 95, e per questo nel mese di aprile di quest’anno il Parco

è stato dichiarato dall'UNESCO "Geoparco Mondiale". Un importante riconoscimento per un territorio dal grande valore paesaggistico e geologico.

A Lettomanoppello, conosciuto anche come il paese degli scalpellini, la pietra, oltre ad essere lavorata in manufatti, veniva anche cavata per essere utilizzata come materia prima per la produzione di bitume. Con la guida della geologa Violetta De Luca, percorriamo il "sentiero dei minatori", per sentirci raccontare la storia del bacino minerario della Maiella e le storie legate alla vita dei minatori e delle minatrici. Dal 1840 al 1956 alla Maiella, nei cunicoli scavati nella roccia, hanno lavorato centinaia di persone per l'estrazione della roccia calcarea bituminosa.

Partiti dal centro del paese, attraversando la località detta Gesseto, in breve raggiungiamo la Miniera di Santa Liberata, la più antica del complesso minerario della Maiella. Da subito emergono, nascosti nella vegetazione, i resti di tutte le strutture che fino a non tantissimo tempo fa servivano per l’estrazione e il trasporto delle materie: funi, rotaie, carrelli, piloni e ovviamente gallerie … Sembra di camminare in un museo a cielo aperto!

Riprendiamo il cammino dirigendoci verso il letto del torrente Cusano e poi la zona dove è situata la Galleria del Ponte. Da qui, riguadagnando il letto del fiume, lo risaliamo fino ad arrivare alla cascata del Pilone posta alla base della Miniera del Pilone.

Luoghi racchiusi nel cuore della Maiella e ancora poco conosciuti ma sorprendenti ed affascinanti. Torniamo a casa felici per aver scoperto un altro luogo nascosto della Maiella ... la parte più oscura, quella delle miniere di bitume: La Maiella nera!

 

Galleria Fotografica

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information